Chi non ha mai sognato di avere un cinema in casa, di potersi godere con tutta calma uno degli ultimi film in DVD proiettato sulla parete di casa, gustandosi una buona bibita e dei popcorn? Beh, nel 2018 tutto ciò è facilmente realizzabile utilizzando un proiettore LED, con una spesa che può variare da 100 € circa fino anche a diverse migliaia di euro. Il costo comunque non deve spaventare, in quanto è sufficiente una spesa contenuta per ottenere già una buonissima resa, magari sacrificando qualche piccolo aspetto più tecnico che generalmente influisce poco sulla qualità del video proiettato.

I proiettori LED sono strumenti delicati, e vanno quindi maneggiati con cura in caso di trasporto. Se invece si prevede di utilizzarlo soltanto in ambiente domestico, magari in sostituzione del televisore, si consiglia di fissarlo al soffitto o al muro (grazie ad appositi supporti acquistabili o forniti con il proiettore) e maneggiarlo il meno possibile.

Come funziona un proiettore LED

Ci sono alcuni accorgimenti necessari affinchè la proiezione di un video avvenga in modo corretto e soprattutto sia di buona qualità. Prima di tutto, la luminosità nella stanza all’interno della quale si proietta deve essere pressochè nulla, o comunque più buia possibile. In questo modo le immagini risultano molto più nitide e la qualità della proiezione ne guadagna enormemente.

Il secondo requisito fondamentale per godersi un film in buona qualità è la presenza di una parete completamente bianca o di un telo apposito (simile a quelli utilizzati per il cinema o per molte presentazioni al pubblico) verso il quale dirigere il proiettore. Se questa condizione venisse a mancare, i colori risulterebbero molto meno nitidi e sfalzati rispetto a come dovrebbero essere.



Il terzo ed ultimo accorgimento strettamente necessario è che il proiettore sia posto perpendicolarmente alla parete. E’ molto importante, altrimenti l’immagine risulterebbe schiacciata o comunque deformata, compromettendo la buona riuscita. Alcuni proiettori dispongono di un sistema, solitamente meccanico, per aggiustare di poco l’angolazione. Se anche tramite questa funzione non si riesce ad ottenere un’immagine impostata correttamente, è necessario variare la posizione del proiettore.

Caratteristiche dei proiettori LED

Se si decide di acquistare un proiettore LED per sostituire la televisione di casa in salotto, o per trasformare una stanza vuota della propria casa in una vera e propria sala cinema, ci sono alcune accortezze che possono dirigere la scelta su un modello invece di un altro. 

Se il proiettore deve essere posizionato vicino al divano o comunque al luogo in cui si suppone che ci possano essere spettatori molto vicini, si deve prestare attenzione alla rumorosità del proiettore in funzione. Alcuni modelli infatti, solitamente poco costosi, emettono dei fastidiosi rumori legati al funzionamento, che non sempre vengono coperti dall’audio del film e possono così rovinare la proiezione.

L’audio è un altro aspetto da tenere in considerazione: molti proiettori offrono un sistema di audio integrato, delle piccole casse interne. E’ sempre preferibile montare un apposito impianto audio nella stanza, ma è senza dubbio anche più costoso, quindi se pensate di utilizzare le casse integrate, accertatevi della loro qualità prima dell’acquisto.

Come già accennato, la qualità della proiezione è migliore più è bassa la luminosità nella stanza. Se però, per qualsiasi motivo, non è possibile ridurre di molto la luce presente, si può optare per modelli dotati di lampada LED molto più luminosa, ma come già avrete intuito, la spesa lieviterà notevolmente.

Infine alcuni proiettori consentono di collegare ad essi dispositivi mobili, computer, tramite cavo oppure con colelgamento wireless, ed altre piccole comodità non basilari ma che possono fare la differenza durante la scelta.

Detto questo, siete pronti per costruire la vostra sala cinema personale!