La pasta fresca è uno dei simboli della nostra tradizione, da sempre presente sulle nostre tavole. Inoltre, rievoca dolci ricordi come le domeniche passate in famiglia mangiando la pasta preparata dalla mamma o dalla nonna.

Le macchine per la pasta elettrica sono un aiuto pratico e veloce per preparare la pasta fresca fatta in modo facile e senza sprechi di tempo.

Sul mercato ci sono diversi modelli di macchine per la pasta elettrica da scegliere in base alle esigenze e all’abilità in cucina.

I vari tipi di macchina per la pasta elettrica

Le macchine per la pasta in commercio si distinguono fra quelle con motore removibile oppure integrato e ancora, fra quelle con impastatrice o meno.

– Macchina per la pasta con manovella e motore: è probabile che abbiate visto utilizzare o utilizzato la classica macchina per la pasta con la manovella.

In effetti, molti preferiscono questo tipo di macchina, più tradizionale, che oggi è accompagnata da un motore che permette di preparare più velocemente la pasta fresca senza affaticamenti.

La macchina è fatta in acciaio con rulli in lega di alluminio, materiali utilizzati per farla durare nel tempo.

La manovella permette di scegliere fra diversi spessori per la sfoglia.

In ogni caso, per i “classicisti”, il motore si può rimuovere e adoperare la macchina manualmente con la manovella, proprio come una volta. 

– Macchina per la pasta “sfogliatrice elettrica”: una volta realizzato l’impasto, questo tipo di macchina permette di realizzare automaticamente e velocemente, grazie ad un potente motore elettrico, sfoglie di diversi spessori e diversi tipi di pasta.

La macchina è realizzata in metallo mentre i rulli sono in acciaio.

– Macchina per la pasta ad estrusione: è la soluzione per chi vuole risparmiare tempo e godersi il piacere della pasta fatta in casa “con il minimo sforzo possibile”.

Queste macchine, riprendendo quelle professionali dei pastifici, hanno anche la funzione impastatrice.



Infatti, impastano il quantitativo di farina scelto in base al numero di persone o alla quantità di pasta necessaria (fino a 750 grammi di impasto).

Quindi, quello che bisogna fare è semplicemente versare tutti gli ingredienti nella macchina e il resto lo farà lei, estrudendo la pasta pronta da cuocere.

Come scegliere la macchina per la pasta elettrica

Se sei abile nel realizzare l’impasto per la pasta fresca, scegli fra il modello a manovella o la sfogliatrice automatica elettrica.

Infatti, anche se non hai molta manualità con la manovella, grazie alla presenza del motore, sarai molto agevolato e non ti affaticherai nel creare la sfoglia o la pasta che preferisci.

Se invece non hai tempo o non hai tanta dimestichezza nel preparare l’impasto, opta per una macchina con funzione impastatrice.

In questo caso ti occorrerà solo inserire gli ingredienti e la macchina preparerà l’impasto per te, pronto da trasformare nella pasta a tua scelta.

Come prezzo, le prime due macchine sono più economiche di quella con impastatrice che può arrivare a costare anche più di € 200.

Cosa puoi realizzare con la macchina per la pasta elettrica

Una volta scelta la macchina per la pasta elettrica che fa al caso tuo, in base al tuo livello di abilità, manualità e tempo a disposizione, è possibile realizzare tutta una serie di tipi di pasta e di sfoglie da vero chef.

Sia con la macchina a manovella e motore sia con la “sfogliatrice elettrica”, si possono ottenere sfoglie per le lasagne oppure, con i vari accessori, si possono realizzare paste lunghe come tagliolini e fettuccine.

Ciò non toglie che con la sfoglia si possano preparare anche ravioli e paste ripiene.

La macchina ad estrusione invece permetterà di ottenere oltre che paste lunghe, anche paste corte.

Con i dischi presenti, infatti, si possono realizzare spaghetti, fettuccine, penne, farfalle, maccheroni e così via.

Ma il bello è che per gli impasti si possono utilizzare anche farine “speciali” come quelle senza glutine oppure insaporirli con nero di seppia o succhi di verdure.